Tutte le notizie

23 Marzo 2020

COVID-19: DPCM del 22 marzo 2020

L‘Amministrazione Comunale comunica alla cittadinanza tutta che il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il DCPM del 22 marzo 2020, che introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale.

Allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del virus COVID-19, sull’intero territorio nazionale, sono state adottate ulteriori misure urgenti.

E’ fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute.

Conseguentemente all’ articolo 1, comma 1, lettera a), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 le parole “E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza” sono soppresse”.

Sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato.

Per le pubbliche amministrazioni resta fermo quanto previsto dall’articolo 87 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18.

Resta fermo, per le attività commerciali, quanto disposto dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020 e dall’ ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020.

Ultimi articoli

Tutte le notizie 19 Maggio 2020

Cimitero: riapertura al pubblico

Nuovi orari dal 19 maggio 2020 Il Commissario Prefettizio, con ordinanza n.

Tutte le notizie 17 Maggio 2020

CODIV-19: fase “2” dal 18 maggio 2020

DPCM del 17 maggio 2020 A partire dal 18 maggio, ci sono novità di ampia rilevanza sulle riaperture.

Tutte le notizie 4 Maggio 2020

CODIV-19: fase “2” dal 4 maggio 2020

DPCM 26 APRILE 2020 – NUOVE DISPOSIZIONI Il DPCM 26 aprile 2020 introduce, a partire dal 4 maggio, diverse novità, tra le quali, per esempio, la possibilità delle visite ai propri congiunti che vivono nella stessa Regione e la riapertura di parchi e giardini pubblici, nel rispetto delle prescrizioni sanitarie ed evitando comunque gli assembramenti (il Commissario Prefettizio potrà decidere di chiudere nuovamente e in via temporanea i parchi, qualora il divieto di assembramento non potesse essere garantito).

Tutte le notizie 30 Aprile 2020

COVID-19: sospensione delle cerimonie civili

Si comunica che, in esecuzione del DPCM del 26 aprile, pubblicato sulla G.

Torna all'inizio del contenuto