Tutte le notizie

25 Settembre 2014

“TASI”: scadenza 16 ottobre 2014

L’Amministrazione Comunale porta a conoscenza della cittadinanza che in data 16 ottobre 2014 scade il termine per il versamento dell’acconto della TASI.

Sul tributo dovuto per abitazione principale e relative pertinenze non è prevista alcuna detrazione.

L’acconto è pari alla metà del tributo dovuto per l’anno in corso, calcolato sulla base imponibile dell’ IMU, a cui si applicando le aliquote di seguito riportate:

Abitazione principale e relative pertinenze non di lusso (cat. da A/2 ad A/7) 1,65 per mille
Abitazione principale e relative pertinenze di lusso (cat. A/1, A/8 e A/9) 1,65 per mille
Fabbricati rurali ad uso strumentale 1 per mille
Immobili categoria D 1,25 per mille
Altri immobili 1,25 per mille

Il saldo dovrà essere corrisposto entro il 16 dicembre, con conguaglio sulla prima rata.

Resta ferma la facoltà di versare il tributo in un’unica rata entro il 16 ottobre.

La TASI non è dovuta per importi annui inferiori a €.6,00.

Chi deve pagare

La TASI deve essere pagata:

-dai proprietari ovvero i titolari di diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie) di fabbricati e aree fabbricabili situati nel territorio comunale, o i locatari finanziari in caso di leasing;

-Per gli immobili dati in affitto/comodato ecc. (abitazioni, negozi, cantine, box , capannoni ecc.) gli utilizzatori degli immobili ( inquilini) dovranno corrispondere il 10% del tributo. Il restante 90%  dovrà essere corrisposto  dai proprietari. In caso di pluralità di possessori e di utilizzatori, ciascuno è titolare di un’autonoma obbligazione tributaria.

 Quali immobili non pagano la TASI

Non sono assoggettati al pagamento della TASI i terreni agricoli, i rifugi alpini non custoditi, i bivacchi e i punti di appoggio, i fabbricati classificati nelle categorie da E/1 a E/9, i fabbricati destinati ad uso culturale, i fabbricati destinati esclusivamente all’uso del culto e quelli di proprietà della Santa Sede, gli immobili utilizzati dagli enti non commerciali esclusivamente per finalità non commerciali e ogni altro immobile per il quale il Comune ha stabilito l’azzeramento dell’aliquota.

 Come pagare

Il versamento del tributo può essere effettuato indicando il codice catastale del Comune (I641.) mediante modello F24 presso le banche, gli uffici postali  utilizzando i seguenti codici tributo:

3958 TASI su abitazione principale e pertinenze      3960 TASI su aree fabbricabili

3959 TASI su fabbricati rurali strumentali                  3961 – TASI su altri fabbricati

 Informazioni

Per ulteriori informazioni e calcolo del tributo  si prega di consultare il sito istituzionale del Comune di

SERRACAPRIOLA: www.comune.serracapriola.fg.it

Ufficio Tributi – Acconto 16 ottobre 2014

Ultimi articoli

Tutte le notizie 9 Luglio 2020

Ufficio Tecnico Comunale: decreto d’incarico

Con Decreto n. 5 del 7 luglio 2020, prot.

Tutte le notizie 18 Giugno 2020

Avviso pubblico Ufficio Tecnico

Si comunica che in data odierna, alle ore 16, presso la sede municipale avrà luogo colloquio per i candidati, ai sensi dell’art.

Tutte le notizie 13 Giugno 2020

Ufficio Tributi: nuova IMU 2020

Si comunica che a decorrere dal presente anno, è stata ridisciplinata l’IMU (Imposta Municipale Unica), che sostanzialmente continua ad essere in continuità con il precedente regime impositivo.

Tutte le notizie 12 Giugno 2020

Mercato merceologico non alimentare: apertura dal 12 giugno 2020

Il Commissario Prefettizio, con ordinanza n. 5 del 12 giugno 2020, prot.

Torna all'inizio del contenuto